I 5 malfunzionamenti di un team – 1° Assenza di fiducia

By Michele Puccio | Formazione

Giu 08

Il post di oggi sarà il primo di una serie di 5 in cui parleremo dei principali malfunzionamenti di un team riprendendo il lavoro di Patrick Lencioni.

Il primo problema che si trovano a dover affrontare quasi tutti i team è l’assenza di fiducia. Vediamo subito quali sono le caratteristiche tipo di un team di questo genere:

  • Nascondono debolezze ed errori tra loro;
  • Esitano a chiedere aiuto e a dare feedback costruttivi;
  • Esitano a dare aiuto al di fuori della propria area di responsabilità;
  • Saltano alle conclusioni circa le intenzioni e le predisposizioni degli altri senza attendere un chiarimento prima;
  • Falliscono nel migliorare la loro esperienza ed i loro skill;
  • Come risultato sprecano tempo ed energia nel gestire i loro comportamenti;
  • Conservano rancore;
  • I meeting gli fan paura e trovano scuse pur di evitare di spendere del tempo insieme.

 

Mentre in un team funzionale accade che:

  • Ammettono debolezze ed errori;
  • Chiedono aiuto;
  • Accettano domande ed input circa la loro area di responsabilità;
  • Danno il beneficio del dubbio prima di arrivare a conclusioni negative;
  • Si prendono il rischio nell’offrire feedback ed assistenzaSon grati e spingono per portarsi a casa nuovi skill ed esperienza;
  • Focalizzano tempo ed energia su importanti questioni, non politiche;
  • Offrono ed accettano scuse senza esitazioneFavoriscono i meeting ed altre opportunità per lavorare come un gruppo.

 

Detto questo, diamo qualche input all’ipotetico team leader che si trova a dover affrontare un team con queste problematiche:

  • Spingere i membri del team a condividere maggiormente le proprie storie personali;
  • Allenare l’efficacia del team;
  • Investire del tempo per la creazione e condivisione dei profili dei comportamenti e delle personalità dei singoli membri;
  • Sollecitare feedback a 360 gradi;
  • Condivisione dell’esperienze del team;
  • Il team leader dovrà essere il primo ad evidenziare le vulnerabilità.

 

Ritrovate qualcosa di simile tra le vostre persone? Se la risposta è si, è tempo di agire!

A breve il secondo episodio.