Le 3 lezioni che non sapevo di aver imparato da Robin Williams

By Michele Puccio | Leaders

Ago 12

Robin-Williams-robin-williams-10460023-1704-2560

 

 

Questa mattina sembrava una mattina come tante altre finché non leggo la notizia della morte di Robin Williams. E’ difficile da spiegare, perché io stesso faccio fatica a comprendere, ma questa notizia mi ha toccato come se avessi ricevuto la notizia della morte di una persona cara che conosci da tempo. Nel giro di qualche secondo ho collegato una serie di puntini nella mia linea del tempo e la mia mente ha cominciato a tirar fuori dall’archivio una serie di immagini di film che nel passato mi sono rimasti scolpiti nell’anima e che solo adesso ho realizzo avere un attore in comune. Ce ne sono 3 che credo più di altri abbiano delineato la mia personalità cambiando in qualche modo la mia vita:

1) quando ero un bambino guardavo sempre “Mork & Mindy”, la lezione che ho portato con me è che la diversità è ricchezza;

2) da adolescente “L’attimo fuggente” che forse considero ancora oggi uno dei film più belli mai visti e qua ho imparato che bisogna essere sempre pronti a rompere gli schemi;

3) da giovane uomo “Al di là dei sogni” ed in questo caso la regola delle regole, l’amore va al di là dei limiti del pensiero umano.

Robin Williams è stato uno di quei personaggi geniali capaci sia di farti ridere che di farti commuovere, ha dato un incredibile contributo all’umanità.

Addio o capitano, mio capitano!