IL MIO PRIMO LIBRO: OBIETTIVO VENDERE

By Michele Puccio | Libro

Dic 06

E bene si! Dopo mille rinvii finalmente è giunto il momento di ufficializzare che ho pubblicato il mio primo libro, il cui titolo è “Obiettivo Vendere”.

Nel post di oggi vi racconterò un po’ il backstage, quello che sta dietro la pubblicazione di un libro che nessuno vi racconta mai.

Partiamo dal rispondere alla domanda sul perché ho scritto questo libro; la risposta è: condivisione! Ho sempre detto che il blog mi permette di valorizzare quello che faccio ogni giorno con il mio team di venditori perché in qualche modo mi sembra di poter estendere a tutti i lettori il mio lavoro. Il libro è un po’ la stessa cosa, solo che il contenuto è più strutturato.

Passiamo ora al perché del titolo. Durante il corso per Coach ho imparato che all’inizio di una sessione di coaching il Coach non deve mai dimenticare di chiedere qual è l’obiettivo del coachee. Mi sono sempre immaginato in una di queste sessioni e nelle mie fantasie la mia risposta assolutamente concisa è secca, sarebbe stata: VENDERE! Da qua obiettivo vendere.

In questo libro troverete riassunta tutta la mia esperienza degli ultimi 15 anni. Esperienza nel senso che le strategie che propongo sono le stesse che applico quotidianamente, insomma, solo roba che funziona davvero 😉

Dopo questa nuova esperienza mi sento in dovere di consigliare a tutti di scrivere un libro, lo definirei terapeutico. Penso questo perché tendenzialmente per molti scriverlo vuol dire anche uscire tantissimo dalla propria zona di confort quindi durante il periodo che va dall’idea di farlo a quel click per la pubblicazione, ti metti in gioco continuamente su dei terreni assolutamente nuovi. Quando lavori in un’azienda come dipendente c’è una sorta di grande fratello invisibile che detta la tua quotidianità e tuoi ritmi. Quando invece devi realizzare qualcosa principalmente per te, senza un cliente che aspetta o un capo che reclama è tutta un’altra storia. Scopri nel più profondo le tue abitudini e le tue dinamiche, fai mille tentativi su quando scrivere, provi la sera, poi al mattino presto, poi mezz’ora al giorno, poi 3 ore una volta a settimana. Poi provi l’entusiasmo iniziale e poi provi anche cos’è la nausea per la scrittura. E’ in questo continuo cercare la strada migliore per raggiungere il tuo obiettivo che capisci davvero come sei fatto e cosa ti motiva.

Scrivere un libro è anche un’opportunità per imparare tantissime cose nuove. Dalle basi riguardanti come organizzare il materiale e gli argomenti ai tool specifici per pubblicare l’ebook. Impari tantissime cose riguardo il marketing, da come fare una copertina a come pubblicizzarlo, perché sapete vero che il difficile non è scriverlo, ma venderlo ahahahahaahah.

Per riassumere, è quasi come aprire una piccola attività!

Avete notato che in copertina trovate un tappo da bottiglia di spumante? Dovete sapere che all’inizio lo volevo far togliere dalla bozza, poi mi sono detto… lasciamolo! Lasciamolo perché nel mondo della vendita forse si festeggia troppo poco per i piccoli successi quotidiani, mentre una delle cose che cerco di trasferire è proprio quest’abitudine alla gratifica anche quotidiana. Quindi EVVIVA!!! C’è l’ho fatta, l’ho scritto! Anche questa è fatta.

Oggi ho fatto la prima sciata della stagione, per le vie di Brunico è passato San Nicolò, alla mia destra c’è un albero di Natale che crea atmosfera e le cuffie trasmettono “Driving home for Christmas”… mi sa che è giunto il momento di augurarvi buone feste!

PS: visitate anche il sito www.obiettivovendere.it