DIETRO QUELLA PORTA

By Michele Puccio | Uncategorized

Gen 14

Ogni tanto mi vien da pensare che nel mondo della crescita personale, della vendita si parla talmente tanto in positivo che il tutto viene reso un po’ irreale. Qualcuno potrà farmi osservare che siamo circondati di negatività, basta guardare un telegiornale, che se anche fosse così, ben venga! Almeno c’è qualcuno che cerca di andare contro corrente. Probabilmente è vero anche questo, ma oggi il mio pensiero va a tutti quelli che nella ricerca di questa crescita si trovano a dover affrontare scelte difficili ed è inutile far finta di niente o far finta che queste scelte in fin dei conti non sono poi così difficili. Ricordiamo anche, che tante volte le nostre scelte, non sono solo le nostre, ma dietro quella porta, ci sono figli con il loro futuro da tutelare, moglie con le loro aspettative, altre famiglie il cui benessere dipende a sua volta dalle tue scelte, insomma e tutt’altro che facile. Sono dei veri a propri uragani di emozioni e quando le cose non vanno per il verso giusto e il che non può solo voler dire non aver raggiunto il target, ma magari aver fallito totalmente, essere rimasto senza nulla, allora una buona formazione, una buona crescita personale deve insegnare a saper affrontare anche questo, deve raccontare che questo stato d’animo fa parte del tuo percorso, che a volte rientrare a casa e guardare negli occhi i figli pensando di averli delusi ti può far morire dentro.
Oggi sono forse un po’ malinconico, lo so, però dai, ogni tanto ci può stare, no?
In chiusura quindi vorrei rivolgere un grazie speciale a tutti quelli che scelgono, che scelgono di scegliere, a quelli che ci hanno provato e hanno avuto successo, ma soprattutto a quelli che ci hanno provato, ma hanno fallito e che forse una grazie non l’hanno ricevuto mai… grazie perché il buon esempio stava nel provarci.

Ti potrebbero interessare anche:

Come non dev’essere un capo.

SE VUOI PUOI

(1) comment

Add Your Reply