SPESA AL MERCATO

By Michele Puccio | Uncategorized

Ago 30

Riflettevo su una veloce indagine fatta tra vicini di ombrellone che mi ha evidenziato il fatto come molti turisti si tengano alla larga dei mercati e preferiscano fare la spesa al classico supermercato per paura di essere fregati.
Pur partendo dal presupposto che fruttivendoli e pescivendoli siano tutti onestissimi e non avvezzi a pratiche furbesche, alcuni elementi oggettivi di poca trasparenza vanno evidenziati. Vi faccio tre esempi su tutti, la mancanza di prezzo esposto, il non utilizzo di bilance elettroniche che producono lo scontrino con riportato il peso, la non possibilità di scartare la frutta desiderata in autonomia.
I famosi centri commerciali su cui alcuni commercianti puntano il dito, riconoscono questi diritti al compratore senza la necessità per questo di dover lottare per conquistarseli. Un turista che lotta già un anno intero a casa propria per il suo posto di lavoro, per gestire una famiglia ecc. ecc. non ha proprio voglia di andare in ferie e dover lottare per diritti che durante il resto dell’anno considera già acquisiti. Tutto questo accadde nonostante alcuni turisti siano consapevoli che la qualità e la particolarità di alcuni prodotti tipici non la troveranno mai al supermercato. Pensate che ho anche sentito dire che giù (al sud) usano solo contante per paura che gli venga clonata la carta di credito.
Adesso, potremmo stare qua giorni e notti e disquisire sul fatto che tutti questi fatti raccontati siano solo delle insinuazioni e generalizzazioni, sta di fatto che come dico sempre nella comunicazione, non è importante ciò che che si dice, ma ciò che arriva.
Per concludere due i messaggi:
1) nella vendita sempre essere trasparenti (pensate a quanti guadagni in più avrebbero quei commercianti se tutti i miei vicini di ombrellone andassero a far la spesa al mercato…);
2) a prescindere dai fatti, la comunicazione è fondamentale ed in questo caso servirebbe proprio una campagna di riabilitazione (sempre che questa sia davvero la volontà).

Saluti.

– Posted using BlogPress from my iPad

Location:Vieste

Ti potrebbero interessare anche:

Come non dev’essere un capo.

SE VUOI PUOI